Cambio di hard disk

Dopo 9 anni di funzionamento anche il vecchio Maxtor ha smesso di andare.

A dir la verità era parecchio tempo che sentivo dei rumori strani e forse era da dicembre che a volte cominciava a spegnersi e ad accendersi in continuo il motorino. Neanche un sistema operativo come Linux riusciva a tollerarlo, dopo qualche errore rimontava il file system / in sola lettura ed era impossibile lavorare senza un riavvio con tanto di rimozione del cavo di alimentazione.

Dopo aver visto bloccarsi anche il BIOS dopo uno dei crash, ho deciso che era ora di sostituire il disco.

Ho approfittato di un rottame che mi era stato regalato, un vecchio Dell la cui scheda madre era andata. L’hard disk in questione è un Samsung con solo 80GB, ma mi dovrebbero bastare, visto che ne usavo 47 con l’altro disco.

Con questa scusa ho installato un sistema nuovo anziché clonare la partizione, così tengo solo ciò che effettivamente mi serve.

Adesso invece sto rsyncando tutti i dati che ho sparsi nel disco, come la home, la webroot e i font, per fortuna non dovrei avere tanta altra roba. Spero vada tutto bene.

A volte ritornano...

L’altro giorno è successa una cosa che “che nel pensier rinova la paura”.

Dopo che Telecom per anni mi ha proposto un disservizio che pensavo di aver superato, ora sono tornati i problemi.

Dopo aver toccato anche picchi di 7 megabit, la connessione l’altro giorno si è connessa a 600kbit/s.

Ricordo che la banda minima garantita è di 2,1megabit.

Il fatto più sconcertante è che tu non puoi neanche chiamare per segnalare il guasto perché “stranamente” mentre chiami la telecom questo si sistema da solo.

E oggi è successo di nuovo.

Non so come mai succeda ma vedo troppo spesso tecnici del telefono lavorare sul palo in comune a me e al mio vicino.

Comunque la prossima volta che mi succede non so cosa farò. Magari proverò prima a vedere se chiamando anche un altro numero si sistema e casomai la volta dopo chiamerò col cellulare.

Quello che è sicuro e che non è possibile che vengano sempre offerti servizi che funzionano a metà.

Se la mia linea telefonica è a posto, io sono un pappagallo (parte 3)

3^ parte della saga. Forse l’ultima?

Breve riassunto per chi si fosse collegato solo ora al blog:
sono preso con una linea telefonica pessima. Chiamo i tecnici della telecom. Sono venuti 2 volte in 1 settimana, ma quando passano loro, la linea è ok.

Beh, l’ultima volta eravamo rimasti al passaggio di linea.

Il bello è che l’adsl ha continuato a funzionare e sta volta bene 😀 (tranne sabato mattina) mentre siamo stati senza telefono fino a lunedì.

Almeno abbiamo trascorso un weekend senza scocciatori.

Poi lunedì è ripassato il tecnico della telecom (quello del lunedì prima).

Ha cambiato di nuovo linea, ma solo per il telefono.

Morale: ditemi qualcosa che devo ripetere, perché ora la linea funziona, o così mi è sembrato durante tutto il pomeriggio.

C’è però da dire che anche 2 anni fu era successo che l’ADSL funzionava mentre il telefono no e ci avevano cambiato linea. Vuol dire che in due anni la linea difettosa non è stata riparata.

Se la mia linea telefonica è a posto, io sono un pappagallo (parte 2)

Questa qui potrebbe diventare una rubrica: Se la mia linea telefonica è a posto, io sono un pappagallo.

È appena stato qui il tecnico telecom: secondo lui, la linea è a posto, ma almeno si è informato meglio sul problema: ha controllato la linea, ma ha voluto sapere bene i problemi.

Dopo aver spiegato che succedeva in certe fasce orarie, ha fatto diverse proposte.

Ora sta cambiando percorso dalla linea alla centrale.

Speriamo bene.

Stay tuned, su Se la mia linea telefonica è a posto, io sono un pappagallo! 😊

Se la mia linea telefonica è a posto, io sono un pappagallo

Come da titolo, se la mia linea telefonica è a posto io sono un pappagallo.

Detto ciò, per la telecom, io lo sono!

È da mesi (se non da anni) che la mia connessione ADSL cade frequentemente.

Poi, sono obbligato a chiamare qualcuno affinché la linea si riallacci.

Beh, ieri il tecnico della telecom è venuto alle 9.30 e la linea era perfetta.

Sul modem come valori di rumore c’erano 25 UP e 19 in DL (se non il contrario).

Quando il primo è a 30, vuol dire che la linea è la migliore (o che praticamente puoi tirare un sasso alla centrale da quanto sei vicino cit. dilinkpedia).

L’addetto allora: “Guarda che quando la linea è a 25 e 19 è ottima! Perché ti cada deve essere a 7 o 10 (riferito al 19)”.

Alle 14.24, la linea cade.

Rumore del DL: 8dB.

Alzando la cornetta si sente il rumore del friggere.

Neanche passate 6 ore e la linea non era più perfetta.

Notare che il giorno prima per caricare il live di master of puppets da mtv worlstage (8′ e 45” se non sbaglio), sono dovuto andare in caricamento 4-5 volte, nell’arco di questo tempo…

Allora, dopo che paghi un canone per i servizi di circa 25€, dopo che paghi 19,90€ al mese di connessione come una 7 mega ma te ne arrivano 2,4 non hai diritto ad avere una connessione funzionante.

Mi dispiace, ma bisogna dire la verità telecom!

Venerdì 7: il problema era stato segnalato, e doveva essere risolto entro martedì 11.

Il problema non è stato riparato, ma l’operatore ha detto al telefono (a mia sorella perché ha chaimato lei):

La telecom fa così: prima di andare dall’utente ripara i guasti, poi quando va nelle case dice che è tutto a posto.

Anche i riparatori non telecom (es Sirti nella mia zona) parlano male della telecom: tu paghi i servizi, ma le linee (riferito a quelle del Veneto) sono quelle che ci sono dalla seconda guerra mondiale.