Picking voxels on the Open3D visualizer

While working on my M.S. thesis, I got to know Open3D. To me, it is basically the Swiss army knife for 3D data acquired from reality.

It offers implementations of performant algorithms, Python support to quickly change your scripts or adjust parameters to improve your results, and a visualizer to see them.

Unfortunately, this very visualizer is not very interactive. Often, I would like to pick objects in the scene and drag them or modify them. Sadly, in Python, it is not possible. But it is in C++, and I will comment on how you can implement that.

But first, I suggest you download my code, as I will refer to it. It combines the routines of the following sections to allow picking and deleting voxels.

Interact with the Mouse

Usually, when I want to do something with Open3D, I look at the examples on their Read the Docs documentation. However, they also offer a Doxygen-based one for the C++ part of the library. … [Leggi il resto]

Finally, I booted GC-Linux

The platinum GameCube and Pokémon Colosseum, that I had since I was a kid, and the memory card, SD gecko and microSD card that I bought for this adventure

An obsession for half of my life

When I was a very little kid, my neighbor had a PlayStation One, and I wanted one as as well. I knew almost nothing about video games, I just thought they were cool. Then the PlayStation 2 came out, and I started wanting it.

So, after many years of requests, when I was like 8 or 9, on the Saturday before Christmas, my Dad took me and my syster to a shop close to our home… and we bought a GameCube. He liked a Logitech steering wheel that was for the GC, and, influenced by a shop assistant, we bought the bundle of a platinum GameCube with Mario Kart: Double Dash!!. … [Leggi il resto]

Ho pensionato OPO

Esattamente 5 anni fa, scrivevo dell’acquisto del mio OnePlus One.

Oggi, invece, scrivo per dire che è ancora vivo e funzionante, ma che dopo 5 anni compiuti ho deciso di cambiarlo.

Quindi nessun test di ROM di Android 11. Anzi, a dire la verità, a luglio avevo dovuto eseguire il downgrade da 10 a 9, perché nessuna ROM Q aveva il GPS funzionante, e questa è una delle poche funzionalità che uso veramente in uno smartphone.

A quel punto mi ero ripromesso di non cambiare più alcuna ROM, ma di cercare di arrivare il più possibile vicino al quinto compleanno per poi cambiarlo.

OPO funziona ancora, però negli ultimi tempi laggava veramente tanto. Ormai quando cercavo qualcosa su Google, cominciavo a scrivere le prime lettere, poi, non si sa perché, si cancellavano e alla fine rimanevano solo le ultime lettere digitate. Oppure, prima di riuscire a essere utilizzabile dopo l’avvio, passavano diversi minuti.

Forse era anche perché lo tenevo praticamente sempre in risparmio energetico, però non era un’esperienza piacevole, quindi ho deciso di cambiare.

Però voglio fargli quest’ultima lode, perché è durato 5 anni, e quando l’ho comprato il modello era già fuori da un anno. Me lo sono portato appresso un po’ ovunque, per diverse esperienze, viaggi in cui ne ho avuto bisogno e ha sempre retto. … [Leggi il resto]

Technicolor TG789vac v2: da frustrazione a positiva fruizione

Il Technicolor TG789vac v2 distribuito da Fastweb è uno dei router più schifosi con cui io abbia mai avuto a che fare, ma, sembrerebbe, anche uno dei più interessanti.

Più schifoso perché, come tutti i router Technicolor distribuiti da Fastweb fino a qualche tempo fa, aveva un’interfaccia di configurazione difficile da usare e piena di bug. Anzi, il router stesso più di qualche volta mi ha dato problemi con la rete Ethernet cablata, penso l’unico con cui mi sia mai successa qualcosa del genere.

Fino a gennaio lo usavamo con una ADSL2, dopodiché sono riuscito a combinare un upgrade a FTTC da 200Mbps, quindi con quella che viene anche chiamata EVDSL. Dunque Fastweb ci ha consegnato un router nuovo, questa volta però della ZTE, e io sono riuscito finalmente a sbarazzarmi di quel dispositivo infernale.

Tuttavia, qualche tempo fa è emersa la sua parte interessante. Mentre cercavo informazioni sul Tim hub, ho trovato un sito che spiega come “hackerarli”, cioè come ottenere una shell di root e sbloccare ogni possibilità di configurazione. E, ciliegina sulla torta, i firmware Technicolor sono basati su OpenWRT. … [Leggi il resto]

WireGuard e NetworkManager

Contestualizzazione

Mentre ero in Erasmus in Norvegia, avevo provato WireGuard per rimanere connesso alla rete di casa, in cui si trova il mio NAS.

Da allora, ho continuato a usarlo abbastanza. Qualche volta ho usato ancora OpenVPN, ma preferisco parecchio WireGuard, principalmente perché è molto più leggero e evita che il mio router faccia da collo di bottiglia, e perché è molto più semplice da configurare.

Altre caratteristiche a suo favore sono che a Marzo di quest’anno è stato direttamente integrato nel kernel Linux e che a tal proposito il suo autore ha fatto fare una verifica di sicurezza a terze parti, che hanno espresso un giudizio positivo. Si può volere di più?

Be’, in realtà sì. Per diverso tempo, per avviare la VPN ho usato uno script shell, che aveva bisogno di essere eseguito da root. Questa soluzione non mi entusiasmava troppo, e avrei preferito un’integrazione con Network Manager, possibilmente con la GUI. … [Leggi il resto]