Datagate

Cosa ho detto il 10 maggio 2011, dopo che Microsoft aveva comprato Skype?

Bene, secondo il Guardian, come spiegato da il Fatto Tecnologia, Microsoft avrebbe permesso al governo degli USA di accedere a tutti i dati di Skype, Hotmail e del recente Outlook.com.

Aspettate… Aspettate un momento! Non era forse Microsoft che faceva pubblicità ai suoi servizi online accusando uno dei concorrenti principali, Google, di non rispettare la privacy degli utenti per fare annunci?

Ah sì, eccolo qua! Gmail-man, questo omino che rappresentava il “postino” di Gmail.

Giusto ieri, ancora prima di leggere l’articolo stavo dicendo a qualcuno: «Non usare assolutamente i Office 365. È una piattaforma online. Avete dati sensibili, non è il caso che finiscano lì.».

Comunque questo è l’ennesima dimostrazione della vera natura di Microsot: nel titolo dell’articolo, e anche alla fine, si fa riferimento alla mancanza di alternative perché Skype è diventato uno standard de-facto. … [Leggi il resto]

Skype 4.0 per Linux

Finalmente hanno rilasciato un aggiornamento di Skype per Linux che sembra mostrare che agli sviluppatori del programma importi ancora qualcosa di questa piattaforma.

Non so quando l’hanno rilasciato, un po’ di tempo fa di sicuro, ma non è presente nei repository di Debian, perciò me ne sono accorto per puro caso ieri.

Hanno avvicinato molto la grafica a quella di windows, soprattutto la schermata delle chiamate e sembra crashare meno.

La schermata principale è uguale a quella di prima ma il resto è cambiato tutto e devo dire meno male. Non sarà ancora fatto al livello degli altri sistemi operativi, ma comunque è un buon progresso.

Sul sito di Skype trovate già dei pacchetti per aggiornare o installare il programma nella vostra distribuzione.

Google: la guerra con Skype è iniziata?

Si sapeva già che Skype è un avversario di Google, infatti avrebbe voluto comprarla, ma Microsoft le ha soffiato l’affare.

Però negli ultimi tempi si sono viste molte palesi sfide al famoso client “VoIP”, se così si può definire, visto che Skype usa protocolli proprietari.

Prima si è sentito parlare della videochiamata via web, ma oggi, accedendo all’interfaccia grafica di GMail mi è stato illustrato Google Voice, un servizio che permette di chiamare via internet i telefoni “standard” (linea fissa, cellulari…). Addirittura da USA/Canada a telefoni USA fissi è gratis!

Insomma, Google è una contro tantissime, grosse aziende di internet… E sta creando un rischioso monopolio.

Mi domando se prima o poi vedremo la grande azienda di Mountain View nel campo del gaming.

Microsoft compra Skype

Leggendo su Repubblica ho scoperto che skype, notissimo software VoIP, è stato comprato da Microsoft per $8 miliardi.

Ho sempre usato poco questo software, tuttavia posso affermare che non è fatto male e risulta abbastanza comodo.

Questo purtroppo su Windows.

Il supporto per GNU Linux è sempre stato lento e ora secondo me verrà cessato.

Che dire?

Non penso lo userò più. Skype è sempre stato abbastanza chiuso, per esempio usa un protocollo proprietario. Per esempio, è impossibile utilizzarlo con pidgin a meno che non si usino le sue librerie.

Avrei preferito mille volte che fosse comprato da Google o Facebook.