Ho pensionato OPO

Esattamente 5 anni fa, scrivevo dell’acquisto del mio OnePlus One.

Oggi, invece, scrivo per dire che è ancora vivo e funzionante, ma che dopo 5 anni compiuti ho deciso di cambiarlo.

Quindi nessun test di ROM di Android 11. Anzi, a dire la verità, a luglio avevo dovuto eseguire il downgrade da 10 a 9, perché nessuna ROM Q aveva il GPS funzionante, e questa è una delle poche funzionalità che uso veramente in uno smartphone.

A quel punto mi ero ripromesso di non cambiare più alcuna ROM, ma di cercare di arrivare il più possibile vicino al quinto compleanno per poi cambiarlo.

OPO funziona ancora, però negli ultimi tempi laggava veramente tanto. Ormai quando cercavo qualcosa su Google, cominciavo a scrivere le prime lettere, poi, non si sa perché, si cancellavano e alla fine rimanevano solo le ultime lettere digitate. Oppure, prima di riuscire a essere utilizzabile dopo l’avvio, passavano diversi minuti.

Forse era anche perché lo tenevo praticamente sempre in risparmio energetico, però non era un’esperienza piacevole, quindi ho deciso di cambiare.

Però voglio fargli quest’ultima lode, perché è durato 5 anni, e quando l’ho comprato il modello era già fuori da un anno. Me lo sono portato appresso un po’ ovunque, per diverse esperienze, viaggi in cui ne ho avuto bisogno e ha sempre retto. … [Leggi il resto]

WiFi lento su Oneplus One

Negli ultimi tempi avevo accumulato un po’ di app che non mi sarebbero più servite, quali applicazioni per i treni di 3 paesi diversi, app per alberghi e aerei, quindi, sfruttando anche il periodo di calma con le ferie, ho deciso di fare pulizia a modo mio: cambiando ROM e aggiornando il mio vetusto Oneplus One ad Android 10/Q.

La cosa non è stata proprio indolore: la prima ROM che ho provato aveva problemi con le gestures di Q, la batteria durava pochissimo, dovevo caricarlo anche due volte al giorno, e il solito problema del WiFi limitato a pochi megabit/s.

Quello della batteria si è rivelato essere un problema collegato alle Gapps: il Google Play Services era la principale causa del consumo di batteria e, fortunatamente, cambiando di nuovo ROM (con MSM Xtended) l’ho risolto. Ma prima di risolverlo, ero quasi arrivato al punto di cambiare telefono, la mia unica speranza era quella di vedere come sarebbero stati i consumi una volta tornato al lavoro.

Quello del WiFi invece mi dava proprio fastidio, anche perché appena installata la ROM non si era verificato e mi ero intestardito a tal punto che ero disposto ad accettare solo un grosso bug: o il WiFi, o la batteria. … [Leggi il resto]

Android 9 su Oneplus One? Ma certo!

Ultimamente sono stato molto impegnato, prevalentemente con lo studio, e non ho avuto molto tempo e voglia di sperimentare con tecnologie varie.

Tuttavia sono riuscito a lavorare un po’ sul mio Oneplus One, anche perché ne avevo bisogno. Infatti, negli ultimi tempi mi sembrava di essere con il telefono costantemente attaccato ad una presa di corrente a caricarsi.

La cosa purtroppo non mi è nuova, ed è stata più di una volta il motivo che mi ha spinto a cambiare ROM e lo è stato ancora una volta.

A dir la verità, quest’anno sono un po’ in ritardo, un po’ non ho seguito molto il rilascio della nuova versione di Android, 9 o Pie, cosa che solitamente faccio, un po’ perché non volevo rischiare di trovare bug strani che prevengono il funzionamento corretto di funzionalità come GPS, fotocamera o addirittura dei dati.

Alla fine però mi sono deciso, in particolare ho provato Arrow OS. Questa ROM non è perfetta, mancano alcune funzionalità che sono abituato ad usare, come il remapping dei bottoni fisici, che peraltro non sono neanche illuminati e qualche volta c’è stato un riavvio automatico. Inoltre sembrano esserci dei problemi con la velocità del WiFi a 2,4GHz, che con i 5GHz non ci sono, ma non so se sia dovuto alla grande interferenza di reti che c’è dove sono io. … [Leggi il resto]

Android Nougat su Oneplus One

Quasi un anno fa decisi di comprare il Oneplus One al posto del Oneplus 2 e uno dei motivi che mi spinsero verso questa scelta era che il mondo del modding di OPO era, ed è tuttora, estremamente ampio.

Un’ulteriore conferma è arrivata quando l’utente updateing di XDA ha portato Android Nougat su OPO in meno di una settimana dalla sua uscita.

Ormai lo sto usando da due settimane e, benché la ROM sia espressamente marcata come Experimental, posso dire che è praticamente adatta all’uso quotidiano. Mi è capitato solo un paio di volte che si riavviasse da sola. All’inizio non andava l’encoder hardware dei video, quindi non era possibile usare la fotocamera per fare i video, ma con le ultime build anche questo è stato sistemato.

Sono rimasto impressionato quando subito ha funzionato tutto, anche sensori e GPS, perché io stesso avevo provato tempo fa a portare CM sul mio vecchio Huawei e dopo mesi in più persone non eravamo riusciti ad arrivare a una simile stabilità. … [Leggi il resto]

vCard Cleaner

Una funzionalità che trovo molto comoda della rubrica Android è la possibilità di poter esportare la rubrica in VCF.

Non so se più per romanticismo o più per fondata paranoia, non voglio salvarla su un servizio cloud come Gmail, però non voglio neanche rischiare di perderla, quindi questi file sono la scelta migliore.

Sul mio vecchio Huawei Y530 andavo abbastanza bene, perché riuscivo a esportare insieme tutti i contatti da un unico provider di rubrica, in particolare dall’archiviazione locale del telefono, possibilità che non ho più trovato nella Cyanogenmod che uso sul mio Oneplus One.

Infatti adesso posso sì decidere che contatti esportare, ma vedo tutti i contatti insieme, compresi i duplicati creati da Telegram e Whatsapp e i contatti di cui ho solo l’indirizzo e-mail su Gmail.

Ho così deciso di fare uno script in Python che ripulisce il file esportato, cancellando i contatti privi di numero telefonico e mette insieme i duplicati. Inoltre se uno stesso numero è ripetuto più di una volta per il contatto, viene tenuto solo una volta.

Lo script potrebbe essere un po’ migliorato, facendo in modo che, per esempio, accetti da argomenti i file da pulire, anziché scriverli nel file stesso.

Come dipendenza ha solo VObject che può essere installata tramite pip oppure tramite altri gestori di pacchetti (è presente, per esempio, nei repository Debian, sotto nome di python-vobject).

Il mio script è rilasciato nel pubblico dominio, invece VObject (almeno al momento di scrittura dell’articolo) è rilasciato sotto licenza Apache 2.0.

Download: vcard_cleaner.py.