La fine del mondo storto

“La fine del mondo storto” è un libro di Mauro Corona pubblicato da Mondadori nel 2010.

L’autore s’immagina come cambierebbe il mondo qualora finissero i combustibili fossili e le altre fonti energetiche che stiamo usando e racconta questo nuovo mondo con una specie di monologo interiore.

Per via della forma l’italiano non è sicuramente perfetto e presenta un registro informale e qualche piccola forma dialettale.

Il romanzo mi è piaciuto e penso possa far riflettere sui cambiamenti climatici e anche un po’ sulla società.

Angeli e Demoni

Ho recentemente letto questo libro e ne traggo l’occasione per inaugurare la nuova sezione: quella dei libri.

Penso sia molto conosciuto perciò non sto qui a descriverlo anche perché ci sono un sacco di siti che potrebbero farlo prima di me.

Il libro mi è piaciuto molto e penso che riesca anche “a prenderti”.

Forse l’inizio è un po’ lento invece lo sviluppo assume un ritmo molto più veloce.

L’ho letto dopo aver visto il film perché mi è stato detto che il libro aveva tutto un altro finale e in effetti il film secondo me certe cose le cambia un po’ troppo e certe altre le dà per scontate, mentre il libro spiega meglio.
Il film poi ha un finale diverso perché sono è stato tagliato il vero inizio al CERN e quindi anche personaggi come Kohler.

Il mio giudizio quindi è positivo e vi consiglio di leggerlo.