Nuovo fisso

Dopo 8 anni di onorato servizio in famiglia abbiamo deciso di cambiare il fisso che viene usato soprattutto dai miei genitori.

Ogni volta che guardo i prodotti commerciali non posso fare a meno di notare come in realtà non convengano, perché rispetto a un computer assemblato con circa lo stesso budget mancano sempre di qualcosa, come l’SSD, oppure la qualità dei componenti non è la stessa. Quindi ho deciso di procedere, per la prima volta, verso questa strada. Finora avevo fatto parecchie operazioni di manutenzione a diverse macchine, ma non essendosi mai presentata la condizione prima, non avevo ancora mai costruito un computer dovendo scegliere comprare tutto l’hardware.

L’utilizzo del PC fisso a casa mia è abbastanza modesto: perlopiù viene usato per stesura di documenti e web browsing, altre volte però lo utilizzo io per applicazioni audio, tuttavia ho deciso di partire con una certa base che consenta anche di giocare con qualche upgrade, in particolare della scheda video.

Quindi come elementi base ho scelto senza dubbi un Core i5 7400 a cui ho affiancato 8GB di RAM DDR4 da 2400MHz (Corsair Vengeance).

Come scheda madre ho deciso di prenderne una con il chipset B250: rispetto ai chipset della famiglia precedente permette di usare i Kaby Lake direttamente, senza dover fare l’upgrade del BIOS con un processore Skylake. Invece non mi conveniva prendere un chipset più costoso come l’H270 perché non prevedo di usare le funzionalità aggiuntive come SLI. … [Leggi il resto]

Packard Bell: mai più

Due settimane fa mio padre ha cambiato computer, così, visto che il suo non lo butta, ho pensato che fosse meglio formattarlo, perché c’erano comunque dati sensibili, visto che lui lo usava per lavoro.

Il notebook è un Packard Bell EasyNote MX 66.

Era uno degli ultimi con ancora XP OEM. Inoltre come qualità positiva aveva lo schermo molto più grande dei suoi concorrenti di allora, infatti era un monitor venduto come se fosse da 17”, in formato 16:10. Oggi in realtà i computer da 15.6” hanno lo schermo un centimetro più largo e uno più basso, perciò non è che alla fine sia tanto grande.

C’erano anche dei difetti, per esempio l’edizione di XP era la Media Center, una Professional modificata con un tema più bello di luna ma molte più incompatibilità che al tempo non conoscevo. E nonostante la versione non aveva il programma Media Center, quando si metteva su un DVD Video veniva fuori la schermata blu della morte e per impostazioni di fabbrica il servizio che gestiva i supporti removibili, CD e DVD inclusi, era disabilitato. Insomma, c’erano già queste incongruenze, che comunque si potevano sistemare e poi per il programma specifico che doveva usare mio papà nessuna funzionalità era compromessa. … [Leggi il resto]

Wireless nei desktop

Secondo me il wireless si sta diffondendo sempre di più per la sua comodità di non aver cavi/perché l’802.11N è meglio dell’802.11G e altre motivazioni.

Ormai un sacco di device hanno il wireless: i cellulari, gli iPod e lettori MP4, le consolle di videogiochi, le TV, i decoder, le lavatrici e i laptop.

Insomma, non lo hanno solo i desktop ma secondo me bisognerebbe cominciare a includere anche nei desktop la scheda di rete wireless. Io su 3 computer che accedono spesso a internet 2 sono connessi con il wireless, poi ho anche io device con cui posso sfruttare la mia Fonera (OpenWRT Rulez!).

Dico questo perché l’altro giorno alla SME ho visto un Mac che sarà stato da 27” a 1600€1 che era connesso a un router in client mode per essere connesso al wireless.

Va bene che esistono anche le chiavette USB/WLAN ma aggiungere 20€ a tutti quei soldi che già gli dai mi sembra una truffa.

Footnotes

  1. milleseicento - tre carte viola più un verdone, un bel po’ per un computer! 😁
    ^top

Nuovo desktop

Ieri c’era la fiera dell’elettronica a Pordenone.

Io ci sono andato, e ho trovato una bellissima offerta: un desktop asus con processore Intel Dual Core E5300 (2,6Ghz).

Costava solo 249 € (è senza SO).

È inutile dire che questo computer ora ha anche GNU Linux!

Ho installato anche Windows (nella maggior parte di harddisk) perché è il computer per la famiglia…

Comunque ora sono su questo computer con Debian!

La vecchia Eniak va in pensione

Cos’è l’eniak?

È la mia vecchia tastiera.

Ha funzionato benone per 10 anni, fino ad oggi… :’-(( Quante righe di codice che ho scritto con lei…

Prima stavo accendendo il computer per andare avanti col muletto.

Ma come fai a usare ssh quando non va la rete?

Così ho provato a fare lspci sia da fedora che da ubuntu e niente, allora mi sono detto: proviamo a tirarla via e a metterla su, ma per fare questo dovevo cavare via la tastiera…

Insomma, quando ho rimesso su la tastiera accendo il computer e mi viene fuori l’errore del bios: keyboard not found.

Così tiro fuori e riprovo a metterla.

Poi mi accorgo che è un piedino della presa PS/2 che è piegato…

Niente paura, l’ho già fatto altre volte.

 Però, piega e ripiega è saltato via… E vaffanculo! ☹️

Adesso sto con una stupida tastiera Microsoft tra l’altro (sarò indipendente come software, ma mi tocca usare il loro hardware perché con gli sconti era stata comprata ma non destinata a casa mia dove alla fine è restata) con i tasti preferenze che funzionano male che piuttosto preferirei non averli, e nello scatolone c’era l’illustrazione del tasto ctrl con l’asterisco e sui tasti l’asterisco con la fnzione?

Se, ma dove? Sull’altra tastiera, la logitech dell’altro computer forse!

Tra l’altro fa un pessimo rumore, è bianca candida (l’altra era bella ingiallita), è fatta per windows XP (l’altra era fatta per Windows 98/NT 😁 ), ha i tasti  con le freccette piccolissimee  i tasti Home, fine, canc sono messi 2×3 e non 3×2.

Ma la cosa che mi dà più fastidio è che ci sia scritto microsoft.