MacBook Pro con display Retina

Il nuovo MacBook Pro non poteva riprendere la keyword “Retina display” del nuovo iPad.

Ok, è bello, sottile (solo 18mm), potente (i7 di terza generazione), ma guardiamo le connessioni.

Ci sono la porta HDMI, due Thunderbolt, due USB 3.0, FireWire 800 più 802.11n e Bluetooth 4.0.

Bene, Apple con Thunderbolt e USB 3.0 pensa al futuro, però attualmente i dispositivi in grado di usare queste interfacce al massimo della loro potenza sono pochi. Perciò questa caratteristica al momento è poco utile.

Di sicuro sarebbe stata utile una porta assente, la RJ45 per la rete. Invece se vuoi usare una classica LAN con il nuovo MacBook Pro devi prenderti un adattatore aggiuntivo, quindi spendendo ancora più soldi oltre i 2299€ del modello base e questa soluzione è di sicuro meno elegante nonché più scomoda della scheda di rete onboard.

Inoltre manca anche il drive ottico, ma questa mancanza in confronto alla rete secondo me è minore, seppure importante.

Come ciliegina sulla torta devo dire che nello store americano il prezzo è di 2199$, corrispondenti a ~1738,20€, ma come già detto sopra nello store italiano il prezzo è di 561€ superiore. Tanto per curiosità in certi store europei come Francia e Germania il prezzo è di 2279€.

Wireless nei desktop

Secondo me il wireless si sta diffondendo sempre di più per la sua comodità di non aver cavi/perché l’802.11N è meglio dell’802.11G e altre motivazioni.

Ormai un sacco di device hanno il wireless: i cellulari, gli iPod e lettori MP4, le consolle di videogiochi, le TV, i decoder, le lavatrici e i laptop.

Insomma, non lo hanno solo i desktop ma secondo me bisognerebbe cominciare a includere anche nei desktop la scheda di rete wireless. Io su 3 computer che accedono spesso a internet 2 sono connessi con il wireless, poi ho anche io device con cui posso sfruttare la mia Fonera (OpenWRT Rulez!).

Dico questo perché l’altro giorno alla SME ho visto un Mac che sarà stato da 27” a 1600€1 che era connesso a un router in client mode per essere connesso al wireless.

Va bene che esistono anche le chiavette USB/WLAN ma aggiungere 20€ a tutti quei soldi che già gli dai mi sembra una truffa.

Footnotes

  1. milleseicento - tre carte viola più un verdone, un bel po’ per un computer! 😁
    ^top

Il punto di forza di Mac?

Ho recentemente provato mac su pc…

Lo so che va contro la sua licenza e non dovrei parlarne ma ho fatto delle considerazioni.

Il suo punto di forza è l’hardware per prima cosa.

Praticamente gioca in casa…

Sarò stato io che non avevo voglia di configurarlo bene per me, sarà che era in inglese e non avevo voglia di applicarmi ma neanche la risoluzione sono riuscito a cambiare (ho un 1280×1024 di solito).

La wireless non mi era stata neanche riconosciuta e non riuscivo a fare quindi il setup della rete.