GNU Verbatim Copying License

Oggi ho scoperto questa licenza.

Verbatim vuol dire parola per parola ed è proprio questo che la licenza prevede: che venga copiata parola per parola e che non esistano opere derivate ma solo come le originali.

Io dico che mi va bene per certe cose, come le opinioni, però per esempio trovo che sia molto ipocrita l’uso di questa licenza (o di CC ND) per siti che fanno delle propagande e che ti chiedono di diffondere.

Ora dovrei anche analizzare meglio i campi, però se io voglio fare propaganda che usi solo una motivazione delle tante, oppure usarlo come fonte, non posso, poiché (almeno per CC 3.0 By Nc) è vietato creare opere derivate.

Posso capire perché Linus Torvalds o altri non condividono appieno il progetto GNU: l’ipocrisia che c’è tra alcuni loro progetti.

Fedora 13

Ho installato ieri Fedora 13 sul mio disco…

Che dire?

Cominciamo dall’installer: tutto ok, tranne il fatto che non andava più avanti perché cercava un floppy e il kernel ovviamente dava errore (su ttty3) perché di floppy non ce n’erano.

Non è stata implementata ancora l’interfaccia wireless per bene nell’installer, che viene riconosciuta ma non si può neppure specificare l’SSID.

Il primo boot: tempi di caricamento mi pare buoni.

Poi io non ho aggiunto l’utente per avere lo stesso uid di debian e condividere i file.

Quello che serve c’è già, tranne xkill che io personalmente uso al posto dell’applicazione gnome. Installiamolo con yum install xorg-x11-utils da root.

Manca anche Flash Player, ma bisogna installarlo dal repo Adobe, magari un giorno faccio una mini guida.

Il software è aggiornato: per esemprio il kernel è il 2.6.33 e Firefox 3.6.3.

Io ho scelto di usare Mozilla Thunderbird, che tra l’altro ho scoperto che se non c’è nessun allegato ma lo scrivi nel testo ti ricorda di metterlo.

Aggiungere a GRUB2 l'opzione per andare sul menu dell'altro GRUB2

Chi ha più distribuzioni Linux sa cos’è un boot loader, ma in teoria il computer dobrebbe trovargli da solo le altre distro.

Per Fedora e Debian non è così.

La mossa migliore secondo me è installare sull’mbr il grub2 di Debian [Sid o Squeeze] perché è più aggiornato.

Mettere quello di Fedora vi farà lavorare per niente.

Anche su Fedora bisogna installare GRUB 2, ma NON nell’mbr.

Ora come root create il file su /etc/grub.d/nn_fedora (se volete che sia la prima scelta mettete al posto di nn un numero minore di 10, altrimenti maggiore):

#! /bin/sh -e
echo "Adding custom boot entry for Fedora" >&2
 cat << EOF
menuentry "Fedora Menu Boot" {
	configfile (hd0,1)/boot/grub2/grub.cfg
}
EOF

Mettete al posto di (hd0,1) il vostro hard disk!

Io ho messo hd0,1 perché ho fedora sul primo hard disk e sulla prima partizione, inoltre non ho fatto una partizione per /boot ma per tutta la radice.

Ora date update-grub2 e vi aggiungerà anche Fedora 😀 .

Bad Vista

BadVista_no_littering.png