"La colpa è del meteo"

Spero che la notizia non si sia propagata al di fuori dei notiziari e giornali locali, altrimenti molti sapranno già a cosa mi tristemente riferisco.

Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, ha accusato i siti che offrono previsioni metereologiche di essere la causa per cui il turismo nel ponte di Pasqua è stato basso. Per lui infatti per colpa delle notizie sbagliate sono state annullate molte prenotazioni già fatte tempo prima. Molti siti davano infatti che si sarebbe verificato brutto tempo cosa che invece non è stata, anche se a me personalmente pare che il tempo non fosse neanche ottimo, mi ricordo annate migliori.

Come se ciò non bastasse ha filosoficamente accusato di hybris questi siti e gli albergatori gli danno ragione. E forse la punta dell’iceberg è che il politico vuole che si oscurino le previsioni o chiederà i danni per vie legali.

Ma a che punto siamo arrivati?!

Per fortuna c’è chi gli ha risposto, Antonio Sanò, direttore de IlMeteo.it. Gli ha detto che il loro obbiettivo è fare previsioni accurate, non divertirsi dando previsioni sbagliate.

Forse non tutti sanno che su Internet non c’è lo spazio, che evidentemente c’è nella politica italiana, per poter far passare la spazzatura come merce pregiata.

E detto questo mi sembra di essermi spiegato.

Appello agli italiani

Cari italiani, oggi è il termine ultimo per i sondaggi per le “Politiche 2013”, che come saprete, saranno tra due settimane.

Anche se c’è ancora molto tempo, voglio portarmi avanti e fare questo post per chiedervi una cosa.

In questo momento siamo ancora in campagna elettorale e i partiti cercano di farsi vedere come la miglior scelta da fare al momento della votazione.

Tuttavia voi ricordatevi una cosa: si parla del futuro dell’Italia, un futuro che potrebbe, e, sinceramente, sperando non ci siano problemi, dovrebbe, durare per 5 anni.

Questo periodo è molto lungo, perciò vi chiedo di ponderare molto la vostra scelta.

Ci sono volti nuovi e volti vecchi. Per i primi non si può ancora sapere con certezza, ma per quanto riguarda gli altri, prima di segnare la crocetta, pensate se abbiamo già avuto prova di come lavora chi voterete.

Forse ci sono politici che si potrebbero lodare, di sicuro ce ne sono alcuni che non meritano per niente di governare ancora su di noi e che non ci rappresentano.

Non voglio esprimere le mie preferenze in questo istante, preferirei commentare solo dopo il grande scrutinio, però penso che tutti voi sappiate chi dovete evitare di votare, perciò, ancora una volta, vi chiedo di meditare bene.

Era ora!

Era ora che qualcuno glielo dicesse!

Campagna elettorale

Volevo parlarvi della situazione che si è venuta a creare nel mio paesotto, un paesotto della pianura veneto-padana attiguo a una cittadina.

Il mio è un tipico paesotto che è passato dalla situazione di contadini a quel paesotto dove invece abitano persone con lavori nel terziario. Insomma, penso abbiate capito.

Così è arrivata la politica e le gare per le elezioni.

Il risultato? Tra un po’ si andrà alle votazioni e allora cosa ha deciso di fare l’attuale amministrazione? Di tagliare i pini che dissestano tutto il manto stradale della strada provinciale che collega il paesotto alla cittadina attigua.

Svantaggi per me? Beh, io abito in mezzo ai campi e sono abituato alla tranquillità. Però la mia via sbuca da una parte in mezzo alla strada provinciale appena citata e dall’altra in un altro quartiere non distante dall’altra estremità della provinciale, così fanno la deviazione per la mia via.

Spero solo la gente non si abitui ad usarla, se no sono fritto. Io adoro la tranquillità.

Basta

Tramite il Superbosca sono potuto venire a conoscenza di questo video.