The Cyborgs @ Vittorio Veneto

Avevo già parlato a suo tempo dei Cyborgs.

Ieri finalmente sono andato a vedere un loro live, al Vicky Rock Fest di Vittorio Veneto.

Dovevano essere il gruppo meno importante della serata ma il gruppo dopo di loro non mi piaceva per niente.

Comunque tornando all’argomento, finalmente ho visto un live di questo bravissimo duo e sono felicissimo.

Più che vedere la parola giusta è “partecipare”, infatti i Cyborgs inducono una gran voglia di muoversi e entrano anche in contatto con il pubblico.

Dopo mesi che li ascolto mi sono sentito onorato di essere uno di quelli che hanno potuto battere il tempo sulla maschera di Cyborg 0 con la bacchetta di Cyborg 1.

È stato un bell’evento anche dal punto di vista strumentale: da chitarrista ho un po’ osservato la tecnica di Zero. Tra l’altro non usa neanche il plettro.

È stata una bellissima serata e se passano dalle vostre parti consiglio a tutti di andarli a vedere.

The Cyborgs

Recentemente ho scoperto grazie a mia sorella questo duo italiano che fa blues - rock blues.

Sono molto interessanti perché non ci sono molti gruppi italiani che fanno bella musica, invece loro ce la fanno e con solo un cantante-chitarrista e un altro componente che fa il resto: anche batteria e tastiera insieme.

Ai concerti suonano con una maschera da saldatore e sempre per rimanere in tema con la loro “binatura” umano-androide non hanno identità ma si chiamano semplicemente 0 il chitarrista e 1 il suo compagno.

Se vi ho incuriosito potete trovare ulteriori informazioni sul loro sito web.

Bravi ragazzi! Fate vedere che anche nella musica italiana c’è qualcosa di bello.